Utah State-Adriatic Sea Tritons 77-42: troppo fisico il duello al PalaPanzini

Aggies & Triton @ CBT
Aggies & Triton @ CBT

Tutto facile per gli Aggies di Utah State, che nell’unica tappa marchigiana del College Basketball Tour 2017 travolge nettamente gli Adriatic Sea Tritons, selezione dei migliori giocatori di Serie C e D marchigiane.

Utah-Adriatic Sea Tritons

Troppo il divario sia fisico che tecnico tra le due formazioni in favore di quella americana, cui sono bastati 5’ “veri” per mettere subito le cose in chiaro. Il parzialone di 17-0 guidato dai canestri di DeAngelo Isby e Dwayne Brown annichilisce le velleità dei tritoni, che nel primo quarto trovano la via del cesto solo con Daniele Tagnani (suoi 9 dei primi 15 punti dei padroni di casa).

Le rotazioni ampie ed un po’ di rilassatezza da parte dei mormoni permettono ai Tritons di non sprofondare nel secondo periodo, nel quale brilla Crew Ainge, figlio del gm dei Boston Celtics Danny Ainge. Dal riposo lungo si torna in campo sul 42-11 Aggies, ma gli americani non sono più quelli di inizio partita.

Qualche lampo dell’atteso Koby McEwen (prospetto nel radar degli scout NBA) spinge Utah State, ma le percentuali calano e i Tritons trovano fiducia e continuità in attacco per mettere qualche preoccupazione agli avversari (59-23 al 30’).

I “nostri” si tolgono pure la soddisfazione di portare a casa l’ultimo quarto grazie alle invenzioni di Fabrizio Pasquinelli e Samuele Vissani, strappando applausi al bel pubblico del PalaPanzini di Senigallia.

Il College Basketball Tour tornerà nelle Marche nel 2018!

Di Marco Pagliariccio