Un agosto tutto azzurro quello del 2018

L’edizione 2018 del CBT si è tinta d’azzurro. La tappa vicentina è stata infatti l’occasione per rivedere in campo le nazionali italiane: dopo il match nel 2015 della nazionale italiana senior, quest’anno i ragazzi della Sperimentale di coach Sacchetti se la sono vista contro i Paesi Bassi Sperimentale, la USA East Coast All Stars, Germania Sperimentale e infine, in un’amichevole, contro Oklahoma State University. Le ragazze di Crespi invece si sono confrontate contro Wake Forest, squadra della loro compagna Elisa Penna: il ricavato del match è stato interamente devoluto a LILT Vicenza. Riviviamo insieme le vittorie dei nostri ragazzi e delle nostre ragazze a Vicenza grazie a http://www.fip.it/  

01 Agosto 2018

Ultimo giorno di raduno in Ghirada per la Nazionale Sperimentale. I 14 giocatori a disposizione di coach Sacchetti hanno sostenuto quest’oggi l’ultimo allenamento nella Città dello Sport trevigiana. Domani, 2 agosto, gli Azzurri si trasferiranno a Vicenza, dove dal 3 al 5 agosto scenderanno in campo per il Torneo Internazionale con Paesi Bassi Sperimentale, USA East Coast All Stars e Germania Sperimentale. Il 7 agosto l’amichevole con Oklahoma State University.

Le quattro gare dell’Italia Sperimentale al Palazzetto dello Sport di via Goldoni 12 di Vicenza saranno trasmesse in diretta streaming sulla pagina Facebook ufficiale della FIP – Italbasket. Le altre partite andranno live sul canale YouTube – Italbasket.

Una lieta notizia ha raggiunto tre atleti della Sperimentale. Riccardo Bolpin, Leonardo Candi e Andrea Mezzanotte (oltre a Francesco Candussi, che ha lasciato il raduno lunedì scorso a causa di una modesta distrazione muscolare), sono stati inseriti dal CT Meo Sacchetti nella long list da cui verranno diramate le convocazioni per il training camp di Pinzolo in vista delle gare di Qualificazioni mondiali di settembre.

“Coach Sacchetti non ci aveva anticipato niente – dice Riccardo Bolpin -, sono davvero felicissimo per essere stato inserito in questa lista di 31 giocatori, è un altro traguardo personale e di questo sono molto orgoglioso. Poi vedere che il mio nome compare assieme a giocatori del calibro di Belinelli, Datome, Hackett, Gallinari, Melli e tanti altri per me è qualcosa di incredibile, quasi un sogno. Ora però, la testa è solo al raduno di Treviso e alle prossime partite con la Sperimentale”.

Il classe ’97 cresciuto nelle giovanili della Reyer e dalla prossima stagione nel roster di Pistoia è soddisfatto del lavoro svolto in Ghirada: “Dovremo affrontare quattro partite in cinque giorni. Era fondamentale giocare molto in questo raduno, l’abbiamo fatto e credo che ora siamo pronti per l’esordio di venerdì (contro la Sperimentale dei Paesi Bassi, ndr). Il merito di questo è sicuramente di Sacchetti, che non ci ha vincolato con troppi schemi, permettendoci così di migliorare l’intesa in campo”.

Neanche un mese fa Bolpin aveva vinto la Medaglia d’Argento 3×3 Under 23 ai Giochi del Mediterraneo. Una deviazione nella carriera cestistica inattesa per lo stesso Riccardo: “Nei mesi estivi ho sempre avuto la possibilità di giocare 3×3, ma non avevo mai voluto rischiare. La convocazione mi ha sorpreso ma ho risposto entusiasta. E poi è anche arrivata una bella medaglia. Il 3contro3 si distingue per la velocità, di lettura e d’esecuzione. Sicuramente degli aspetti che possono servirti molto anche nel 5contro5”.

Stupore anche per Leonardo Candi: “Sono rientrato in camera dopo l’allenamento mattutino e ho ricevuto un messaggio dalla mia fidanzata che aveva già letto la notizia. Non posso che essere molto felice. Conferma che il lavoro dà sempre qualche risultato. Non sono ancora arrivato al massimo delle mie potenzialità, so che devo ancora tanto migliorare”.

Candi veste di nuovo l’Azzurro un anno dopo l’infortunio che gli impedì di partecipare al Campionato Europeo Under 20 di Creta: “Tornare in Nazionale mi rende felice, essere allenato dal coach della Maggiore fa piacere e stimola a mettersi in gioco”.

Dopo una settimana e mezzo di allenamenti, finalmente la Nazionale potrà confrontarsi contro alle squadre nel Torneo di Vicenza: “Con l’infortunio di Candussi abbiamo perso centimetri e chili sottocanestro. Dovremmo essere bravi a giocare sulla rapidità, sulle furbizie”.
———–

02 Agosto 2018

La Nazionale Sperimentale è arrivata a Vicenza, dove da domani, 3 agosto, sarà impegnata nel Torneo Internazionale con le squadre Sperimentali di Paesi Bassi e Germania e con USA East Coast All Stars, selezione NCAA della costa atlantica.
Gli Azzurri di coach Meo Sacchetti esordiranno al Palazzetto dello Sport di via Goldoni 32 di Vicenza contro gli Orange Lions. Nel roster olandese anche Willem Brandwijk e Jito Kok, avversari dell’Italia nella sfortunata trasferta dello scorso primo luglio per le Qualificazioni al Mondiale 2019. Palla a due alle ore 20:15, con diretta streaming sulla pagina Facebook ufficiale della FIP – Italbasket.
Dopo i dieci giorni di allenamenti a Treviso, per i 14 giocatori è arrivato dunque il momento delle partite. “La risposta che ho avuto dai ragazzi nel raduno in Ghirada è stata più che ottima. Nonostante in questo momento della stagione non possano essere al top della condizione, ci hanno fatto vedere delle qualità, sia fisiche che tecniche. Ora mi piacerebbe vedere anche le loro qualità agonistiche. Sarà uno stimolo per loro, anche in una prospettiva futura con la Senior. Come ho sempre ripetuto, le porte della Nazionale sono aperte a tutti”.
Ad aprire il programma del Torneo saranno alle ore 18:00 Germania e USA East Coast All Stars. Diretta streaming sul canale YouTube ufficiale della FIP – Italbasket.
Terminato il Torneo Internazionale, la Sperimentale chiuderà il 7 agosto il raduno con l’amichevole contro l’Oklahoma State University (diretta streaming sulla pagina Facebook ufficiale della FIP – Italbasket).

 



03 Agosto 2018

Vicenza. L’Italia Sperimentale si presenta al Torneo Internazionale di Vicenza con la vittoria sulla Sperimentale dei Paesi Bassi per 79-64. Miglior marcatore della gara è stato Leonardo Candi con 18 punti. In doppia cifra anche Matteo Tambone con 16, Giampaolo Ricci con 11 e Nicola Akele con 10 punti.

Queste le parole di coach Meo Sacchetti nel dopo gara: “Abbiamo avuto una buona partenza, dopo gli allenamenti a Treviso si vedeva che volevamo proprio giocare la partita. C’è stata una buona difesa da parte nostra, poi la stanchezza e anche quella mentalità italiana che porta un po’ a rilassarsi hanno quasi riaperto la partita. Positivo però che anche nel nostro periodo non buonissimo in attacco non abbiamo preso tanti canestri”.

Così Matteo Tambone, ottimo dall’arco con 4 triple su 6 tentativi: “Indossare questa maglietta ti porta a fare sempre il massimo. Abbiamo fatto una buona prova, dobbiamo essere più incisivi in attacco e non distrarci troppo in difesa ma siamo sulla buona strada”.

Per la prima della Nazionale Sperimentale al Torneo di Vicenza coach Sacchetti sceglie lo starting five composto da Ruzzier, Candi, Bolpin, De Vico e capitan Ricci. È subito Italia, con le triple di Ricci e De Vico che valgono l’8-2 dopo 3’ e che portano coach Van Noord a chiamare timeout dopo 3’ di gioco. Gli Azzurri mostrano ai rivali una mira brillante dall’arco, e nel primo quarto sono addirittura cinque le triple messe a segno dall’Italbasket. I liberi di Pecchia e Akele (4/4) e la tripla di Bieshaar chiudono il periodo 24-18. Matteo Tambone è perfetto da lontano, i suoi 9 punti (3/3 da 3, chiuderà con 4/6) trascinano la Sperimentale sul 30-20. I Paesi Bassi fanno fatica a trovare un tiro aperto e non riescono a prendere le misure all’attacco Azzurro, tanto da finire in bonus con ancora 7’ da giocare prima dell’intervallo. L’Italia sale più volte sulla doppia cifra di vantaggio, con la transizione di Akele per il massimo di +15 (43-28). La prima metà gara finisce 43-30 con il 2/2 dai liberi di Kok.
Gli Orange Lions cominciano grintosi il terzo periodo, l’atletismo di Akele (stoppata da una parte, penetrazione dall’altra) e ancora i cecchini Candi e Tambone provano a raffreddare lo sprint dei nostri rivali (58-42). Shaftenaar e Alberts riportano però le distanze a una sola cifra di svantaggio (62-53).
La bomba di Mezzanotte apre l’ultimo quarto dell’incontro, l’invenzione di Ruzzier per Oliva rimette un buon margine fra l’Italia e l’Olanda (69-56). Non è ancora finita, perché la squadra di Van Noord non molla la presa e a 3’ dalla fine con un parziale di 6-0 è di nuovo a tre possessi di svantaggio (69-62). La tripla di Ruzzier rompe il silenzio, Candi rimpolpa fino al 79-64.

Nella seconda giornata del Torneo di Vicenza gli Azzurri incontrano USA East Coast All Stars, che nella gara d’apertura sono stati battuti dalla Germania Sperimentale per 77-67.

I tabellini

Italia – Paesi Bassi 79-64 (24-18, 19-12, 21-23, 15-11 )
Italia: Pecchia 3 (0/1), Candi* 18 (2/4, 4/5), Ricci* 11 (1/5, 3/7), Ruzzier* 6 (0/1, 2/3), Campogrande 3 (1/3, 0/6), Mezzanotte 5 (1/2, 1/5), Tambone 16 (1/2, 4/6), Bolpin* 2 (1/1, 0/4), De Vico* 3 (0/2, 1/2), Oliva 2 (1/2, 0/1), Serpilli (0/1 da tre), Akele 10 (3/6, 0/2). All: Sacchetti
Paesi Bassi: Van Vliet 9 (3/5, 1/2), Alberts* 15 (4/7, 2/6), Eduardo* 2 (1/4, 2/6), Kanseyo (0/1 da tre), Malalu 3 (0/2, 1/1), Brandwijk* 4 (2/2, 0/1), Schutte (0/1), Kok* 12 (3/5), Schaftenaar 12 (3/4, 2/4), Bieshaar 3 (0/1, 1/2), Smits* 4 (1/4). All: Van Noord

Arbitri: Begnis, Boninsegna, Del Greco

Tiri da due Ita 11/29/, Ned 17/35; Tiri da tre Ita 15/42, Ned 7/18; Tiri liberi Ita 12/14, Ned 9/13. Rimbalzi: Ita 39, Ned 35. Assist Ita 19, Ned 13.

Spettatori: 450

——-

04 Agosto 2018

Vicenza. Seconda vittoria dell’Italia Sperimentale al Torneo Internazionale di Vicenza. Dopo il successo contro i Paesi Bassi, gli Azzurri hanno sconfitto USA East Coast All Stars 100-77. Ben cinque i giocatori in doppia cifra: Luca Campogrande 15 punti, Giampaolo Ricci 13 punti, Pierpaolo Marini 13 punti, Nicola Akele 12 punti e Andrea Pecchia 11 punti.

Nell’ultima giornata gli Azzurri incontrano la Germania Sperimentale, l’altra squadra a punteggio pieno grazie alla vittoria nell’esordio contro la selezione NCAA e di oggi contro gli olandesi (64-50).

Così coach Meo Sacchetti: “Giocare contro gli Stati Uniti dà sempre uno stimolo diverso. Abbiamo disputato un gran primo quarto, poi loro si sono accesi e la partita ha preso la piega del punto a punto. Sono stati importanti dei giocatori che ieri non avevano giocato, Alviti e Marini, e che in momenti difficili hanno fatto canestri importanti. Certe giocate mi hanno stupito. Domani partita fisica contro una squadra (la Germania, ndr), che è abituata a giocare partite di livello europeo. Sarà una bella sfida”.

Dalla mix zone le parole di Luca Campogrande: “Ieri il tiro non era andato molto bene, anche se ero comunque soddisfatto della prestazione difensiva. La fiducia che mi ha dato il coach mettendomi nello starting five mi ha fatto bene. Ho dato il mio contributo ad un grande gruppo, forte insieme dentro e fuori dal campo”.

Ruzzier, Candi, Campogrande, Akele, Ricci. E questo il quintetto di partenza scelto da coach Sacchetti. Brillante inizio di Luca Campogrande, con 9 punti (due triple e gioco da tre) in 4’ per l’11-4 Italia. La selezione NCAA fa una fatica enorme a trovare un tiro aperto, mentre gli Azzurri sono spigliati in attacco e si portano sul 25-9 a fine primo periodo.
La Sperimentale diverte e si diverte. Oliva e Pecchia sono pungenti nel cuore dell’area statunitense, e il 2/2 ai liberi di Ruzzier vale il massimo vantaggio Azzurro (37-17) della prima metà gara. È proprio a questo punto che l’incontro prende una piega inattesa. Moore, Mr Basketball dell’Illinois nel 2016, guida gli universitari nel parziale 5-14 (42-35) che costringe coach Sacchetti a chiamare un time out di riassesto. La prima metà gara termina sul +8 Italia (47-39).
È sempre Campogrande ad aprire le danze nel terzo periodo, con i due liberi dopo l’antisportivo di Smith. Gli All Stars sono però sempre più a stretto contatto con gli Azzurri, toccando il -1 con la tripla di Battey (51-50). L’Italia si scuote con Pecchia e Marini, di sola grinta nel pitturato avversario per il nuovo +6 (58-52). Alviti dà poi una gran mano alla causa con 7 punti consecutivi e per il 70-63 a fine terzo periodo.
Tutto targato Italia l’inizio di quarto periodo. In meno di 5’ gli Azzurri volano sul +21 (87-68) con la penetrazione di Oliva. È la parola fine su una partita in cui l’Italia ha dovuto soffrire l’atletismo e il talento degli americani, ma ne è saputa uscire fuori da vera squadra.

Niccolò De Vico, in seguito ad un trauma contusivo facciale riportato durante la gara contro l’Olanda, è stato autorizzato a lasciare il raduno Azzurro. Rimangono 13 i giocatori a disposizione di Sacchetti per gli ultimi due impegni della Nazionale Sperimentale a Vicenza.

I tabellini
USA East Coast All Stars – Italia 77-100 (9-25, 30-22, 24-23, 14-30 )
USA East Coast: Moore*15 (2/5, 3/4), Witt 8 (2/5, 1/1), Smith 7 (2/7, 1/4), Mike 8 (3/8, 0/1), Wheeler 5 (1/3, 1/2) , Minaya 6 (3/6, 0/4), Galloway* 4 (2/5, 0/1), Stefanovic* (0/1, 0/6), Friday 10 (2/3, 1/2), Dickey* 2 (1/2), Battey* 12 (6/6), Goss (0/1). All: Todd
Italia: Alviti 7 (2/6 da tre), Pecchia 11 (5/7), Candi* 9 (2/3, 0/4), Ricci* 13(3/6, 1/4), Ruzzier* 6 (0/1, 1/2), Campogrande* 15 (1/1, 2/3), Mezzanotte (0/1, 0/1), Tambone 6 (0/1, 2/5), Oliva 5 (2/6), Marini 13 (5/6, 0/1), Serpilli 3 (1/1 da tre), Akele* 12(3/6, 2/3). All: Sacchetti
Arbitri: Begnis, Nuara, Yang Yao

Tiri da due USA 24/52, Ita 21/38; Tiri da tre USA 7/25 , Ita 11/30; Tiri liberi USA 8/14, Ita 25/29. Rimbalzi: USA 45, Ita 43. Assist USA 14, Ita 25.
Note. Antisportivo a Smith al minuto 21.

———

05 Agosto 2018

Vicenza. L’Italia Sperimentale batte la Germania Sperimentale 95-72 e vince il Torneo internazionale di Vicenza. Tre partite e tre vittorie per gli Azzurri, l’ultima delle quali arrivata contro l’altra formazione a punteggio pieno prima della finalissima al Palazzetto di via Goldoni.

Miglior marcatore della gara è stato Nicola Akele con 18 punti. Per il classe ’95 anche il premio di MVP del Torneo.

Il bilancio di coach Meo Sacchetti: “Abbiamo pagato qualche piccolo acciacco, ma i ragazzi sono stati bravi a trovare un bello spirito fra di loro. Non mi aspettavo così tanti miglioramenti dall’inizio del torneo. Sono contento. Stasera abbiamo alzato la qualità dei passaggi, questo ci ha permesso di migliorare la percentuale realizzativa da 2 e da 3 punti”.

Le parole del capitano della Sperimentale Giampaolo Ricci (16 punti per lui): “Vincere è sempre bello. Abbiamo faticato tanto in questi giorni e ognuno di noi ha messo il suo mattoncino per la squadra. Abbiamo avuto dei momenti di difficoltà in queste tre partite, ma ne siamo sempre usciti bene. E ci siamo anche divertiti”.

Dopo le due vittorie contro la Sperimentale dei Paesi Bassi (79-64) e contro USA East Coast All Stars (100-77) l’Italia affronta la Germania Sperimentale, squadra all’undicesima partita estiva fra la tournée in Cina e il Torneo di Vicenza (bilancio di 8 vittorie e 2 sconfitte). Ruzzier, Candi, Pecchia, Akele e capitan Ricci è il quintetto scelto da coach Sacchetti. Ritmi da subito molto alti e punteggio in continuo aggiornamento. Le triple a firma Pecchia e Ricci valgono il primo strappo Azzurro, 14-6 a 5’ dalla palla a due e immediato time out chiamato da coach Fischer. I tedeschi però non riescono a spezzare il ritmo alla Sperimentale, e di rientro dalla riunione in panchina è sempre Ricci dall’arco a rimpolpare il vantaggio (17-6). Qualche storia tesa nel pitturato teutonico non deconcentra l’Italia, che amministra il primo quarto chiudendo sul +10 con il canestro sulla sirena di Bolpin (26-16).
Il Super rimbalzo offensivo nel traffico e conseguente canestro di Marini apre il secondo periodo. La penetrazione tutta energia di Oliva, e i due assist di Ruzzier per Ricci prima e Akele poi fanno registrare il massimo vantaggio Azzurro dalla palla a due (37-21 al minuto 14). Le incursioni di Kone e le triple di Sengfelder e Agva rappresentano il momento più prolifico della Germania, ma i nostri avversari non raggiungono mai la sola cifra di svantaggio, perché dall’arco l’Italia è precisa con Alviti e Akele (48-32).
Il gioco da 4 di Campogrande e gli 8 punti consecutivi di Ruzzier griffano l’inizio del terzo periodo. In due minuti l’Italia si ritrova sul +26 (68-42). È il colpo da ko. I 12 in canotta Azzurra, tutti a segno, sfruttano i restanti 15’ aumentare di continuo il gap con i rivali. Termina 95-72, la Nazionale Sperimentale vince il Torneo Internazionale di Vicenza.

Per gli Azzurri day off concesso da coach Sacchetti dopo la tre giorni del torneo. Martedì, sempre al Palazzetto dello Sport di via Goldoni 12 di Vicenza, l’ultimo impegno prima dello scioglimento del raduno nell’Amichevole contro Oklahoma State University.

I tabellini

Italia-Germania 95-72 (26-16, 22-21, 27-15, 20-20)
Italia: Alviti 5 (1/2, 1/4 ), Pecchia* 7 (2/2, 1/1), Candi* 2 (1/1, 0/1), Ricci* 16 (3/4, 3/4), Ruzzier* 9 (2/5, 1/3), Campogrande 5 (0/2, 1/3), Mezzanotte 4 (1/3, 0/2), Tambone 8 (1/3, 2/3), Bolpin 8 (1/3, 1/4), Oliva 6 (3/5, 0/1), Marini 7 (2/3, 1/1), Akele* 18 (6/7, 1/1). All: Sacchetti
Germania: Agva* 15 (2/6, 2/3), Hujic (0/2, 0/1), Ferner (0/3), Grof* 2 (1/1), Meisner 3 (0/1, 1/2), Figge* 8 (1/2, 1/4), Hartwich 2 (1/1), Gloger 3 (0/4), Kone 17 (4/7, 1/5), Ogbe* 12 (2/4, 2/3), Sengfelder* 10 (2/6, 2/3). All: Fischer

Arbitri: Borgo, Del Greco, Yang Yao
Tiri da due Ita 23/40, Ger 13/37; Tiri da tre Ita 13/28 , Ger 10/21; Tiri liberi Ita 10/15, Ger 16/25. Rimbalzi: Ita 37, Ger 34. Assist Ita 28, Ger 15.
Note. Fallo tecnico a Fischer (coach Germania).

——–

07 Agosto 2018

Vicenza. Quattro su quattro. Dopo la vittoria nel Torneo Internazionale dello scorso weekend, la Nazionale Sperimentale chiude il suo raduno centrando il quarto successo consecutivo nell’Amichevole contro Oklahoma State University per 99-72.

Miglior realizzatore dell’Italia è stato Andrea Pecchia con 17 punti. In doppia cifra anche Nicola Akele (15), Matteo Tambone (14), Giampaolo Ricci (13) e Leonardo Candi (10). Capitan Ricci eletto MVP della gara.

Questo il bilancio di coach Meo Sacchetti sulle due settimane di raduno della Nazionale Sperimentale, progetto fortemente voluto proprio dal CT e che ha dato degli ottimi riscontri su giocatori di potenziale interesse per la Nazionale Senior: “In queste due settimane i ragazzi hanno preso molta fiducia in se stessi. Ogni tanto ci sono ancora degli sbagli, ma è umano. Contro Oklahoma abbiamo fatto degli strappi importanti, e tenuto a riposo qualcuno per non rischiare infortuni. Non potevamo concludere in modo migliore. Cosa ho detto ai giocatori stasera? Che non devono mai pensare di essere arrivati e devono imparare a lavorare da soli”.

Il sindaco di Vicenza Francesco Rucco alza la palla a due dell’ultima gara dell’Italbasket al Palazzetto di via Goldoni. Buono, come sempre su questo parquet, l’avvio degli Azzurri. Campogrande e Candi (tripla) smuovono la retina dei Cowboys, che rispondono di fisicità con McGriff e Weathers. Il parziale di 12-0 (Ricci 7 punti) regala il primo allungo Azzurro (18-6) dopo 5’ dall’inizio. Le tante palle recuperate dalla nostra difesa (7) sono un fattore importante nello sprint del primo periodo, chiuso con la penetrazione di Tambone (27-16).
McGriff prova a scuotere Oklahoma, Akele e Serpilli rispondono per le rime con il nuovo parziale di 13-2 per il massimo vantaggio Azzurro del primo tempo (43-24). Da questo momento e fino alla sirena del minuto 20 la Sperimentale tira il fiato, e prende il passivo di 10-3 che manda le squadre nello spogliatoio sul 46-34.
Pioggia di triple Azzurre a inizio terzo periodo. A firma Bolpin (2), Ricci (2), Akele e Candi, l’Italbasket vola sul 63-36 in meno di tre minuti (dall’arco la Nazionale chiuderà con il 48%). I collegiali si arrendono qui. La Sperimentale amministra senza mai risparmiarsi. Lo stesso atteggiamento avuto per tutti i suoi 15 giorni di raduno.

Italia-Oklahoma State University 99-72 (27-16, 19-18, 30-16, 23-22)
Italia: Alviti ne, Pecchia 17 (7/8/, 1/1), Candi * 10 (2/2, 2/4), Ricci* 13 (1/5, 3/4), Ruzzier* (0/1 da tre), Campogrande* 9 (3/3, 0/2), Mezzanotte 3 (1/4 da tre), Tambone 14 (2/4, 2/3), Bolpin 8 (0/3, 2/5), Marini 3 (0/1, 1/1), Serpilli 7 (1/5, 1/3), Akele* 15 (6/10, 1/1). All: Sacchetti
Oklahoma State University: K. Jones 3 (1/2), C. Jones 6 (1/8, 1/6), Calloo 2 (1/2, 0/1), Dziagwa* 13 (3/5, 2/6), Demuth, McGriff* 15 (4/10, 0/1), Likekele 13 (5/10, 1/1), Anei* 4 (2/3), Waters III* 9 (3/4, 0/3), Weathers* 5 (2/5), Reeves ne, Cunningham 2 (0/1, 0/3). All: Boynton, Jr

Arbitri: Borgo, Bramante, Dori
Tiri da due Ita 22/41, OSU 22/50; Tiri da tre Ita 14/29 , OSU 4/21; Tiri liberi Ita 13/15, OSU 16/27. Rimbalzi: Ita 41, OSU 41. Assist Ita 28, OSU 12.
Note. Antisportivo a Marini e a Pecchia

——–

13 Agosto 2018

Dopo le quattro partite giocate e vinte dalla Nazionale Sperimentale di Meo Sacchetti, a Vicenza è arrivato il momento delle Azzurre. Sabato 18 agosto la squadra allenata da Marco Crespi affronterà Wake Forest University (Palasport di via Goldoni, ore 20.30), il College di Elisa Penna che giocherà contro Francesca Dotto e compagne, prima di aggregarsi al raduno Azzurro per la trasferta in Francia.

I proventi della partita con Wake Forest University saranno interamente devoluti alla L.I.L.T., la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

La Nazionale che è in raduno a Treviso dall’11 agosto ha una fortissima connotazione veneta. Oltre a Giorgia Sottana, cresciuta nella Marca, Marco Crespi ha convocato le padovane Caterina e Francesca Dotto, la bassanese Francesca Pan, la scledense Valeria De Pretto e diverse atlete che giocheranno in società venete come Gaia Gorini e Martina Kacerik (Venezia), Olbis Andre, Martina Crippa, Valeria Battisodo e Marcella Filippi (Schio), Jasmin Keys (San Martino di Lupari). In più la bassanese Francesca Zara, assistente di Marco Crespi.

Dopo la partita di Vicenza, le Azzurre saranno impegnate il 20 e il 21 agosto ad Anglet in due amichevoli contro le padrone di casa della Francia. Infine sil trasferimento a La Spezia, dove la Nazionale femminile chiuderà il raduno affrontando Israele il 27 e il 28 agosto (diretta streaming sulla pagina Facebook ufficiale della Fip – Italbasket).
—————

17 Agosto 2018

Sei mesi e quattro giorni dopo il successo ottenuto a Pavia sulla Macedonia, domani torna protagonista la Nazionale Femminile. La squadra di Marco Crespi affronta a Vicenza (Palasport di via Goldoni, ore 20.30) Wake Forest University, il College di Elisa Penna che domani scenderà in campo contro l’Italia prima di aggregarsi al raduno Azzurro in vista della trasferta in Francia.

Così coach Marco Crespi. “Giochiamo la prima amichevole di questo agosto. Un piacere farlo dopo una settimana così laboriosa e sorridente. Farlo contro Elisa Penna aggiunge qualcosa di bello.

“Giocare contro l’Italia sarà strano, questa partita sarà entusiasmante per diverse ragioni. Non vedo l’ora di scendere in campo, sarà certamente una grande esperienza”, ha commentato Elisa Penna.

L’incasso della partita sarà devoluto alla L.I.L.T., la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori: il biglietto costa 10 euro (5 il ridotto Under 13, gratis sotto i 5 anni), biglietterie aperte al Palasport da domani pomeriggio.

Prima della partita sarà osservato un minuto di silenzio per onorare la memoria delle vittime di Genova. Le Azzurre giocheranno con la Maglia listata a lutto.

Con l’amichevole contro Wake Forest University la Nazionale chiude il raduno di Treviso: domani non saranno disponibili Martina Kacerik e Laura Spreafico, alle prese con leggeri problemi fisici. In campo non scenderà neanche Giorgia Sottana, che come da programma in questi giorni ha svolto un lavoro differenziato. Nei giorni scorsi anche Kathrin Ress era stata autorizzata a lasciare il raduno.

Esordio assoluto con la Senior per Lorela Cubaj, Francesca Pan e Jasmine Keys.

Dopo la partita di Vicenza, le Azzurre saranno impegnate il 20 e il 21 agosto ad Anglet contro le padrone di casa della Francia. Il 22 il trasferimento a La Spezia, dove la Nazionale chiuderà il raduno estivo affrontando Israele il 27 e il 28 agosto (diretta streaming sulla pagina Facebook della Fip – Italbasket).

La Spezia ospiterà anche la partita di qualificazione all’EuroBasket Women 2019 che l’Italia giocherà il 21 novembre contro la Svezia. Quattro giorni prima (il 17), la trasferta in Croazia. Al momento l’Italia è al comando del girone H ma saranno gli ultimi due impegni a definire le squadre che accederanno all’Europeo. Si qualifica la prima del girone e le sei migliori seconde classificate degli otto gruppi.

——

18 Agosto 2018

A Vicenza, la Nazionale Femminile ha superato in amichevole Wake Forest University (74-37), il College di Elisa Penna che da lunedì si aggrega al raduno Azzurro in vista della trasferta in Francia.

La miglior marcatrice dell’Italia è stata l’esordiente Francesca Pan con 18 punti e 6/9 nelle triple, in doppia cifra Olbis Andre a quota 15 e Caterina Dotto a 13. La stessa Pan è stata votata miglior giocatrice della partita insieme ad Elisa Penna.

Così coach Crespi. “Macinare il gioco deve essere nostro elemento di identità, stasera l’abbiamo fatto”.

Oltre a Pan, anche Lorela Cubaj e Jasmine Keys hanno esordito a Vicenza con la maglia della Nazionale maggiore. In tribuna anche l’ex CT della Nazionale Aldo Corno accanto a Raffaella Masciadri, Giorgia Sottana, Kathrin Ress, Laura Spreafico e Martina Kacerik.

Prima della partita le due squadre hanno osservato un minuto di silenzio per onorare la memoria delle vittime di Genova, l’Italia ha giocato con la Maglia listata a lutto. L’incasso della partita è stato devoluto alla L.I.L.T., la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

Francesca Dotto, Gorini, Pan, Cinili e Andre il quintetto scelto da coach Crespi, il primo canestro l’ha messo a segno proprio Elisa Penna da fuori: Wake Forest ha provato ad allungare ma l’ingresso in campo di Caterina Dotto, 5 punti in un amen, ha permesso alle Azzurre di impattare a 17.

Al secondo mini-strappo delle statunitensi (17-22) ha risposto Andre (21-22) e poi l’Italia ha trovato la giusta aggressività in difesa e di conseguenza ritmo in attacco. Battisodo ha innescato il break Azzurro, poi è stata ancora Andre a timbrare il +8 di fine secondo quarto (34-26).

La progressione delle Azzurre è proseguita anche dopo l’intervallo lungo. Le triple di Pan hanno spinto l’Italia sul +20 (57-37) a metà quarto periodo, poi Crippa ha messo il canestro del +22 ed Ercoli arrotondato sul +26.

Negli ultimi minuti le Azzurre hanno ampliato il vantaggio, tutte e 14 in campo le giocatrici portate in panchina da coach Crespi.

Domani giornata di viaggio (nel pomeriggio volo Venezia-Bilbao e poi trasferimento in pullman ad Anglet) per le Azzurre, che saranno impegnate il 20 e il 21 agosto contro le padrone di casa della Francia. Il 22 il ritorno in Italia, a La Spezia, dove la Nazionale chiuderà il raduno affrontando Israele il 27 e il 28 agosto (diretta streaming sulla pagina Facebook della Fip – Italbasket).

La Spezia ospiterà poi la partita di qualificazione all’EuroBasket Women 2019 che l’Italia giocherà il 21 novembre contro la Svezia. Quattro giorni prima (il 17), la trasferta in Croazia.

Italia-Wake Forest University 74-37 (17-17; 34-26; 51-34)
Italia: Battisodo 7 (2/5, 1/1), C. Dotto 13 (3/4, 1/2), Filippi, Gorini 2 (1/2, 0/2), F. Dotto 2 (1/5, 0/1), Pan 18 0/1, 6/9), Cinili 4 (2/4, 0/1), De Pretto 2 (1/2, 0/1), Crippa 4 (2/6, 0/2), Andre 15 (7/11), Keys 3 (1/2, 0/2), Nicolodi (0/1), Cubaj 2 (1/6), Ercoli 2 (1/3). All.Marco Crespi
Wake Forest University: Conti 4 (1/4), Hahne 2 (1/2), Raca 7 (0/4, 2/4), Dickson 2 (1/4, 0/4), Sharp ne, Branch 3 (0/3, 1/1), Frank, Morra 6 (2/8), Stephenson ne, Penna 8 (4/10, 0/3), Whitehead ne, Udoh 5 (2/5), Jarosinski (0/2).
Arbitri: Daniele Yangyao, Stefano Del Greco, Salvatore Nuara.

—-