UConn for LILT: in campo per la prevenzione e la vita

 

UConn for LILIT
UConn for LILIT

Il match tra UConn e AS Vicenza – in programma il 18 agosto alle 19.30 al Palasport di Vicenza – sarà più di una semplice amichevole di basket: la squadra femminile più vittoriosa della storia degli USA si schiererà infatti a favore della LILT, la Lega Italiana per la Lotta ai Tumori, in un charity event che aiuterà l’ONG a raccogliere fondi per finanziare dei percorsi di fisioterapia a favore delle donne colpite dal tumore al seno.

LILT sezione di Vicenza
LILT sezione di Vicenza

Un appuntamento unico nel suo genere anche se la LILT non è nuova a collaborazioni con il mondo dello sport. “Per noi si tratta della prima volta con il basket” – ci racconta Daniela Barin, vice presidente della sezione di Vicenza della LILT – “fino ad ora infatti la nostra collaborazione era stata solo con la squadra di hockey di Asiago che ci ha spesso aiutato a raccogliere fondi con la vendita di magliette. La collaborazione con il CBT è stato un regalo; un regalo che ci ha fatto Cristina, moglie di Ales Masetto (organizzatore dell’evento) e nostra paziente, che ha capito l’importanza di aiutare le altre donne; un regalo che noi siamo onorati e contenti di accettare”.

E che miglior occasione se non quella di schierare una delle super ospiti dell’edizione 2017 del CBT? Dall’altro capo dell’Oceano, UConn ha risposto presente e così è iniziata la raccolta fondi: “le ragazze hanno firmato delle magliette che sono state poi vendute a delle aziende della provincia di Vicenza (10 in totale provenienti soprattutto da Tiene e Schio); altre saranno poi in vendita al prezzo di 10 euro il giorno della gara”.

UConn Huskies a Roma

“I soldi raccolti” – ci spiega Daniela – “saranno destinati alla riabilitazione delle donne che hanno subito un’operazione al seno. L’intervento infatti spesso provoca dei problemi più o meno gravi al braccio della parte operata. I soldi raccolti serviranno così ad aiutare quelle donne che dovranno affrontare lunghi periodi di riabilitazione permettendo così di abbassare i costi del trattamento a loro carico”.

L’evento sarà anche l’occasione per lanciare un messaggio molto importante: quello della prevenzione. “Il College Basketball Tour è un evento al quale parteciperanno molti giovani, ed è proprio a loro che noi quotidianamente ci rivolgiamo per far capire l’importanza della prevenzione quando si parla di tumori; la prevenzione è infatti la chiave della lotta contro i tumori: combatterli sul tempo è l’unica arma che abbiamo. Per questo non mi stancherò mai di ripetere ai giovani: vogliatevi bene e sottoponetevi a dei controlli!”.